Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati possono utilizzare cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la policy sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Introduzione alla riabilitazione

La riabilitazione del pavimento pelvico è una disciplina scientifica che si occupa di riabilitare le funzioni del pavimento pelvico, cioè quella struttura muscolare posta al di sotto del bacino che permette digarantire a donne e uomini la continenza urinaria e fecale e che impedisce i prolassi. Interventi chirurgici, gravidanze o il semplice passare del tempo possono generare dei malfunzionamenti dei muscoli del pavimento pelvico che se non adeguatamente trattati possono portare ad incontinenza di vari tipi o, appunto, a prolassi. Molte di queste problematiche possono essere trattate e ridotte con successo con adeguato rinforzo del, la letteratura scientifica dà già ampie conferme di questa metodica.

Le principali tecniche di riabilitazione sono:

CHINESIOTERAPIA. Consiste nell'esecuzione di alcuni semplici esercizi di contrazione e rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico, in grado favorire la presa di coscienza e il rafforzamento di tutto il sistema di sostegno degli organi pelvici.

ELETTROSTIMOLAZIONE. È invece indicata nei casi in cui i muscoli perineali non riescono ad essere contratti volontariamente ed in modo adeguato. Una tecnica passiva, quindi, fondata sull'utilizzo di appositi elettrodi e relativi impulsi elettrici - assolutamente indolori - che a loro volta vanno a stimolare i muscoli del pavimento pelvico.

BIOFEEDBACK. Consiste nell’impiego di un’apparecchiatura in grado di registrare una contrazione o un rilassamento muscolare che potrebbero non essere percepiti. Il segnale viene trasformato in segnale visivo, permettendo al/alla paziente di verificare le contrazioni o il rilassamento e di imparare a compierli in modo corretto.

Urologia